Smaltimento pulito di copertoni e camere grazie a Esosport

Articolo Assomobilità sullo smaltimento

Smaltimento pulito di copertoni e camere grazie a Esosport

Si parla di smaltimento. “Un problema specifico risolto grazie ad un’azione di matching con la collaborazione tra Assomobilità ed Assorecuperi. Ed una storia d’impegno sociale. Il problema lo doveva risolvere “La Ciclistica Milano”, artigiani della bicicletta con negozi in viale Tunisia 30 e via Pelizza da Volpedo 12. Siamo stati nel negozio di viale Tunisia 30 dove abbiamo conosciuto Sami Sisa, nato in Turchia, titolare – con Alberto Biraghi – de “la Ciclistica Milano”. Un problema non da poco in assenza di un servizio pubblico di raccolta adatto alle imprese e con costi compatibili: dove smaltire in modo ecosostenibile pneumatici bucati e camere d’aria della bicicletta.”

L’articolo dedicato da Assomobilità – cui La Ciclistica Milano si è associata – la dice lunga sulle difficoltà che gli operatori del nostro settore incontrano per lo smaltimento dei materiali sostituiti sulle bici, in particolare gomme, plastiche e metalli. Materiali ad alto potere inquinante che troppo spesso si vedono abbandonati agli angoli delle strade.

Ma l’articolo mostra anche come buona volontà, efficienza e capacità di fare matching da parte di questi enti, a servizio di chi lavora, sanno creare collaborazione, risolvendo i problemi a vantaggio comune.

Nella frustrante assenza dell’istituzione, con un’AMSA che propone prezzi impraticabili (lo smaltimento costerebbe di più dei ricavi per i lavori effettuati), la soluzione viene ancora una volta dallo spirito imprenditoriale e creativo di persone lungimiranti. Grazie a Esosport oggi chi lavora sulle biciclette ha la possibilità di smaltire i materiali di consumo in modo compatibile con il rispetto dell’ambiente, addirittura utile.

Siamo stati i primi ad aderire al progetto di Nicolas Meletiou, cogliendone tutto il valore: ci auguriamo che molte altre aziende del nostro settore settore seguano il nostro esempio.